DANIELE ZARRI

occhioL'importanza dell'occhio senza camera

di DANIELE ZARRI

Portarsi appresso la macchina fotografica non è chiaramente sempre possibile, così come potrebbe capitare di averla ma di non essere pronti, a volte non basta averla al collo, alcune volte addirittura non basta averla in mano.
Do per scontato che sia sempre accesa e settata, perlomeno per quello che si vorrebbe scattare.
Ma stiamo parlando dello scatto, della foto che ti porti a casa, della partita per intenderci, giocata nel tempo che ti sei concesso per uscire a scattare.