ferrara flashIl flash in street photography

di NICO FERRARA

Una delle cose che davvero mi piace della street photography è sperimentare nuove tecniche per mettere in pratica nuove idee. Spesso mi capita di sentrimi un po’ scarico ed è proprio in questi momenti che mi rivolgo ai grandissimi della street. Qualche anno fa comprai un bellissimo libro dal nome Magnum Contact Sheet e tra i vari autori presenti nel libro notai alcuni lavori di un fotografo di cui avevo sentito parlare ma a cui non mi ero mai interessato, Bruce Gilden.

Cosi iniziai ad interessarmi alle sue immagini e ne fui subito rapito. Osservando alcuni suoi video su youtube, ricordo il mio primo pensiero fu:”Come fa a non essere preso a calci da nessuno?” 

Così iniziò a prendere forma nella mia testa l’idea di usare il flash ma volevo fare qualcosa di mio. Si perchè credo sia giusto ispirarsi ad un modello ma poi bisogna andare oltre, personalizzarlo per creare un proprio stile. Vivendo in una città caotica come Londra, ho sempre cercato il modo di immortalare quel senso di frenesia senza però mai riuscirci. Quello che più mi affascinava del flash era la possibilità di isolare un soggetto all’interno di un contesto caotico, intensificando il suo carattere ed espressività. Il fatto che fossi sempre stato affascinato anche dalle fotografie con tempi lunghi in cui si creano quegli effetti di light painting particolari, mi ha portato ad abbinare tutti gli elementi insieme (flash e tempi lunghi) per creare delle immagini un pò fuori dai confine dello spazio e del tempo. 

Ovviamente la prima paura da superare è stata proprio quella di non essere preso a calci. Per cui ecco un breve lista di consigli per chi vuole avvicinarsi a questo stile di street. (Preciso che questo post è indirizzato alla fotografia digitale, il processo cambia con l’utilizzo di fotocamera analogiche).

 

Foto 31 01 17 10 06 13

 

Hai bisogno di un flash

Ovvio! Le opzioni qui sono diverse, si può utilizzare il flash integrato della fotocamera (se ne è dotata di uno) oppure un flash esterno. Personalmente utilizzo un flash esterno che abbino spesso ad una mirrorless compatta (anch’essa dotata di flash integrato). Se non si possiede una fotocamera con un flash integrato, non è necessario svuotare il conto in banca per acquistarne uno. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è un flash manuale (sconsiglio i flash con funzione TTL sono molto costosi e non sono necessari al nostro scopo). E’ importante avere anche un cavo sincro per collegare il flash alla fotocamera o meglio ancora una coppia di trigger wireless.

 

 R010521

 

Come settare la fotocamera

Il mio consiglio è quello di lavorare sempre in modalità manuale se decidete di utilizzare un flash. Potrebbe accadere che l’esposimetro calcolando automaticamente l’esposizione vada a sovraesporre l’immagine rovinando il risultato finale. Ad esempio, quando mi capita di fotografare con la luce del giorno preferisco prendere l’esposizione sullo sfondo (es. Il cielo) in modo da dare un senso di riferimento del momento in cui la foto è stata scattata. Se fotografo di sera mi preoccupo un po’ meno di esporre sullo sfondo perchè la mia principale risorsa di luce sarà il flash. Generalmente i settaggi che utilizzo maggiormente sono:

 

  • Apertura diaframma: da F7.1 a F11 dipende dale condizioni di luce
  • ISO: tra 100 e 200 foto di giorno, 400 fino anche a 1600 se scatto di notte. In alternativa posso utilizzare ISO più basse e tempi più lunghi se scatto di sera
  • Tempo: dipende dal risultato che voglio ottenere. Se ho intenzione di creare un’immagine con effetto fluttuante utilizzo da 1/30 fino anche a 1/4 al contrario se voglio congelare il momento da 1/200 in su (anche qui dipende dalla luce a disposizione).

 

 R010928


Come settare il flash

Oltre ai settaggi della fotocamera è importante imparare ad impostare il flash per ottenere risultati ottimali. Per impostare correttamente il flash considerando le diverse condizioni di luce, è necessario utilizzare una legge chiamata “Inverso del quadrato della distanza”. EEEHHH?! Non agitatevi, cercherò di non annoiarvi con teoria e calcoli matematici. 

Abbiamo parlato prima di settaggi della fotocamera, ora in base a quei valori iniziamo a regolare il flash. La Potenza del flash solitamente va da 1/1 (massima potenza) fino a un minimo di 1/64 (in certi casi 1/128). Per capire quanto un flash sia potente è importante conoscere il Numero Guida. Il numero guida si calcola moltiplicando il diaframma per la distanza a cui si trova il soggetto (considerando il flash a piena Potenza 1/1 e ISO 100). Mettiamo che il mio numero guida sia 38, con una aperture di F8 per esporre bene, il mio soggetto deve trovarsi a circa 4,5m di distanza (F8 x ~4,5 = 38).

Non voglio continuare ad annoiarvi con calcoli matematici, come spero abbiate capito il settaggio del flash è strettamente collegato ai settaggi della fotocamera. Fortunatamente con le fotocamere digitali è possibile effettuare vari tentativi prima di raggiungere risultati ottimali. Il mio consiglio è di settare prima I valori della fotocamera e successivamente impostare il flash facendo degli scatti di prova posizionadovi da un oggetto qualsiasi alla distanza a cui intendete scattare.

 

Foto 29 08 16 18 43 28

 

Infine superare le proprie paure

Ammesso che abbiate settato il tutto in maniera ottimale, ora l’ultimo e più grande ostacolo è quello di superare la paura di fotografare persone sconosciute con il flash. Il mio consiglio è quello di iniziare da luoghi affollati, ad esempio una festa patronale o una parata, insomma occasioni in cui le persone sono “più preparate” ad essere fotografate. L’atteggiamento con cui vi proporrete è MOLTO importante. Considerate che qualcuno potrebbe infastidirsi, l’importante è MAI rispondere con toni inopportuni. Cercate di sorridere e spiegare con tranquillità cosa state facendo (fare complimenti a un dettaglio dell’abbigliamento aiuta ad entrare in empatia) per conquistare la loro fiducia e approvazione.

Infine ricordiamoci che questa non è una prova di coraggio ma un hobby, per cui come tale cerchiamo di trarne giovamento, nel massimo rispetto di tutti. Have fun!

Nico Ferrara